Consulenza e servizi informatici per le aziende

Torino 29-30 Novembre: Master B.I.M. Management
BIM

Torino 29-30 Novembre: Master B.I.M. Management

Torino: Master B.I.M. Management

 SPECIALIZZAZIONE AD ALTO LIVELLO

MASTER IN BIM MANAGEMENT | GESTIONE DEI PROCESSI AZIENDALI ATTRAVERSO LA TECNOLOGIA B.I.M. LIVELLO AVANZATO
Durata: 12 ore suddivise in 2 giornate da 6 ore cad. Sede di Svolgimento c/o Weisoft  Via Ippolito Nievo 25 - 10153 Torino

Data: 29 e 30 Novembre 2018 orario mattino: 10.00 - 13.00; pomeriggio: 14.00 - 17.00

 

Giovedì, 29 Novembre 2018


Il mondo del lavoro sta cambiando e sempre di più vengono richieste figure professionali preparate e specializzate, che vogliono arricchire le proprie conoscenze e differenziarsi dalla concorrenza. Professionalità e Passione sono gli elementi chiave che da anni caratterizzano i nostri corsi di formazione, grazie anche alla presenza di un Team preparato, competente, dinamico e capace; in grado di ispirare ed ispirarsi.

Nato dall’esperienza pluriennale maturata con la consulenza diretta per le aziende, il modulo di “master in BIM Management e gestione dei processi aziendali attraverso la tecnologia BIM” si propone di formare nuove figure tecniche, di nuova generazione, capaci di gestire il processo di progettazione attraverso i nuovi strumenti di validazione del progetto BIM.
Articolato in 2 giorni (12 ore totali), si andranno ad analizzare i metodi di approccio al monitoraggio del processo BIM nel suo insieme. Partendo dagli aspetti legati alla norma UNI 11337 arrivando ai più tecnici del processo e quindi dalla pratica creazione di template specifici in funzione della normativa vigente, la creazione di librerie parametriche con nomenclatura e standardizzazione del database, fino all’approccio pratico di scrittura del manuale del BIM aziendale e ai piani di execution plan e development plan.

 

Sede di Svolgimento c/o Weisoft  Via Ippolito Nievo 25 - 10153 Torino

Data: 29 e 30 Novembre 2018 orario mattino 10-13 pomeriggio 14 - 17

Obiettivo del corso
Approfondire argomenti di sicuro interesse facenti capo ai processi di gestione delle fasi di realizzazione del manufatto con conseguente valutazione dei costi dell’opera, pianificazione del cantiere e controllo del clash detection del progetto. Produrre e sviluppare un BIM Esecution Plan e un manuale della qualità BIM. Trasferire know how tecnico all’approccio multidisciplinare e multipiattaforma BIM rendendo così il candidato preparato ad affrontare situazioni limite di consegna commessa, tempistiche, problem solving che il lavoro quotidiano impone costantemente. La figura del Bim Manager è in grado di gestire e coordinare progetti BIM multidisciplinari secondo le risorse, gli standard e le procedure aziendali. È il responsabile della gestione e del coordinamento delle informazioni per i fornitori coinvolti nei servizi di progettazione, realizzazione e gestione dell’opera. È inoltre il responsabile dell’implementazione dei processi e della strategia BIM all’interno dell’azienda, della redazione della documentazione tecnica ed operativa della commessa per la produzione degli elaborati e dei modelli (standard e procedure). È in grado inoltre di utilizzare gli strumenti software necessari per il coordinamento delle attività di redazione, controllo e gestione del progetto BIM. Conosce le caratteristiche principali e le modalità di utilizzo dei software per la redazione dei modelli BIM per più discipline (architettonica, strutturale, impiantistica, ambientale). La figura è trasversale alle specializzazioni Building ed Infrastructure, in quanto si occupa della gestione e coordinamento di gruppi di lavoro multidisciplinari in ambito di opere edili ed infrastrutturali nei diversi campi dell’ingegneria e architettura (a titolo di esempio si elencano gli ambiti: residenziale, culturale ed amministrativo, sport e spettacolo, produzione e commercio, pianificazione territoriale, trasporti, idraulica ed energia).

Chi è Il BIM Manager?
Il BIM Manager è una figura poliedrica e con spiccate doti di management. Non tratta direttamente lo sviluppo di modelli BIM ma ne conosce i processi e il modus operandi per verificare e gestire nel migliore dei modi la commessa.
E’ il responsabile dei processi, è un progettista e ha responsabilità nella commessa.
Gestisce l’asset del progetto BIM definendo le regole di realizzazione dei template e delle famiglie parametriche. Scandisce i tempi di realizzazione del modello digitale e verifica il corretto funzionamento multidisciplinare.
Redige il Manuale della qualità BIM e si preoccupa affinchè vengano seguite e validate e le procedure di commessa..

 

Programma:

PRIMA GIORNATA

Bim_Europa e mondo

  • Una riflessione all'estero. Cosa è successo oltreoceano e in Inghilterra? gli altri stati dell'Unione come si allineano alle specifiche BIM? Quali standard utilizzano e come si stanno definendo i workflow?

Definizioni, processi, ambienti

  • Norma UNI 11337. Parte 1 – Lettura delle specifiche, nuovi approcci, nuove tecniche e nuovi workflow. Cos’è il CDE o ACDat? come implementare un workflow BIM in relazione ad un corretto flusso di informazioni.

Open BIM 

  • Interoperabilità, scambio informazioni. IFC, CoBie . Come codificare, organizzare le informazioni per un corretto scambio dati? Relazioni e dati.

Flussi informativi nei processi digitalizzati

  • La gestione dei requisiti: Il capitolato informativo, l’offerta per la gestione informativa e il piano per la gestione informativa. Flussi di coordinamento e le nuove figure professionali.

Evoluzione e sviluppo informativo

  • Cos’è realmente il LOD? ha lo stesso significato nei diversi stati? cos’è il LOI e il LOG? La norma UNI 11337 e la definizione dei livelli di sviluppo degli oggetti.

 

SECONDA GIORNATA

Linee guida per la redazione del CI, OGI, PGI

  • UNI 11337 Parte 6
    Esempio di Capitolato Informativo. Come redigere e/o leggere il CI. Come rispondere alle richieste del committenze in relazione alle esigenze della commessa BIM?
  • Esempi di Offerta per la Gestione Informativa. Casi pratici, metodologie di approccio, scelte intelligenti o di comodo?
  • Esempio BIM GUIDE DI PROGETTO
    Come definire i flussi interni dello studio/engineering/azienda in ottica BIM? Come impostare il sistema di gestione in qualità BIM secondo la ISO 9001:2006.

Esempi di Execution Plan USA

  • Definizioni delle matrici BIM USES: Per quale motivo si sviluppa un modello BIM? Qual’è lo scopo finale e in quale fase viene analizzato i l dato?
  • Definizione delle matrici di LOD: Perchè il LOD è così importante quando definiamo gli USI BIM? Quali informazioni sono indispensabili da inserire nel modello Bim e quali superflue? da quali documenti o procedure è importante far riferimento?
  • Definizione dei workflow di interoperabilità: Come ci interfacciamo con il committente e attraverso quali procedure? e come parlo con i fornitori o collaboratori? chi ne è responsabile?

Analisi di mercato e Le gare BIM

  • Lo stato attuale in Italia. Quante gare richiedono l’utilizzo di strumenti BIM obbligatori? quali le gare che lo considerano elemento premiante?
  • Possibili scenari futuri. Cosa accadrà nei prossimi anni con l’introduzione del decreto BIM?
  • Prepararsi al cambiamento. Informarsi, capire… eventualmente agire?

Chiusura lavori

  • Valutazione delle competenze dei candidati in relazione ad un possibile esame di certificazione di BIM Manager/BIM Coordinator/BIM Specialist/Bim Modeler/CDE Manager.

 

PREZZO DEL CORSO € 450,00 + IVA

COMPILA IL FORM PER EFFETTUARE L'ISCRIZIONE AL CORSO

 

Dati richiedente

Ragione Sociale (se diversa dal richiedente)